Alcune riflessioni e dichiarazioni sulla nostra criocompressione e la metodica che utilizza del centro Medben (ROMA).

“La temperatura operativa può essere dai 4 ai 10 gradi. Sebbene le temperature non siano particolarmente basse il percepito del paziente è estremamente maggiore. Questo può essere spiegato dalla combinazione degli effetti freddo-compressione.
In alcuni casi la criocompressione può essere associata all’esercizio terapeutico. Il dispositivo, infatti, una volta raggiunta la temperatura di lavoro, può essere staccato dalla macchina mantenendo comunque i livelli raggiunti di compressione.
In questo modo il paziente può eseguire dei semplici esercizi di rinforzo muscolare isometrico. A tal proposito va sottolineato che gli esercizi in regime di restrizione del flusso sanguigno (blood flow restriction) hanno potenzialità maggiori di incremento dei parametri di forza.
La modalità di lavoro intermittente trova una corretta applicazione nel drenaggio dell’edema in quanto, come farebbe una pressoterapia, determina un effetto di pompa vascolare sulla zona trattata.”

IL DISPOSITIVO RISULTA PARTICOLARMENTE INDICATO PER:

  • Distorsioni;
  • Lesioni muscolari;
  • Edema;
  • Dolore post chirurgico;
  • Idrarto.

Ringraziamo il centro MEDBEN, ormai fedele cliente del nostro marchio Medical Cold Therapy.

Vuoi saperne di più su questo prodotto?

Scopri la Criocompressione